Apertura Servizio PCE 2016 – Comunicazione telematica dati reddituali e pagamento eccedenze

E’ attivo il servizio  PCE 2016 (scadenza 15/11/2016) per la comunicazione telematica dei dati reddituali (reddito netto professionale e volume di affari IVA, al netto del 4%) prodotti nel 2015 da tutti i Dottori Commercialisti che, nel corso del 2015 ed anche se per breve periodo, siano stati iscritti all’Albo ed abbiano esercitato la professione (requisito identificabile dal possesso della posizione IVA in forma individuale e/o associata e/o come socio di società tra professionisti) senza alcuna esclusione ed anche qualora il reddito netto professionale ed il volume di affari IVA siano pari a zero.

La comunicazione dei dati reddituali è obbligatoria e deve essere effettuata esclusivamente con il servizio PCE 2016.
Per chi intendesse rateizzare le eccedenze contributive in 2, 3 o 4 rate (scelta da effettuare entro il 15/11/2016), sarà possibile optare, in alternativa al MAV, per l’addebito diretto in conto corrente mediante SDD.
Tutti gli iscritti non pensionati  possono valutare gli effetti  sulla futura pensione della scelta dell’aliquota del contributo soggettivo tra il 12% e il 100% del reddito netto professionale, utilizzando il servizio PES.